DOCUMENTARI
My name is Ernest
  • Share :
image movie

“Avere un cuore da bambino non è una vergogna, ma un onore”
Partendo da questa massima di Hemingway, il film si dipana attraverso la figura metaforica di un bambino che ci accompagna in un viaggio alla scoperta dei luoghi e delle vicende vissute dallo scrittore americano in Italia, con particolare attenzione ai due macro-periodi trascorsi in Veneto: il primo, nel 1918, in cui lo scrittore è lungo il fronte del Piave come volontario della croce rossa americana; il secondo, nel 1948, quando torna in Veneto per assaporare la bella vita veneziana e coltivare il suo hobby per la caccia e la natura.
Il passaggio dalla parte cinematografica (con accurate ricostruzioni dei set nei luoghi originali) a quella documentaristica (ricca di immagini d’archivio, anche inedite) è sempre teso a favorire nello spettatore la percezione di un prodotto in cui le due parti sono perfettamente amalgamate e dosate tra di loro.
Il film si avvale della partecipazione di importanti attori come Anita Kravos (interprete del film “La Grande Bellezza” – premiato agli Oscar 2014), Giorgio Careccia, Stefano Scandaletti, Maximiliano Hernando Bruno, Eleonora Bolla.

Docu-fiction
Durata: 56 min
Formato di ripresa: HD
Regia di Emilio Briguglio
Anno: 2013
Lingua: Italiano
Sottotitoli: Inglese

In collaborazione con
RunningTv International

Con il sostegno del Fondo Regionale per il cinema e l’audiovisivo – Regione del Veneto

Documentari

  • Vajont '63 – Il Coraggio di Sopravvivere
  • Vajont, una tragedia italiana
  • Esodo
  • L’ Anno della Fame
  • The Middle Ages
  • Giorgione Da Castelfranco - Sulle tracce del genio
  • Hemingway Unknown - gli anni italiani
  • My name is Ernest

0