E-Shop
Esodo

9,90

Tra il 1943 e il 1954, 350.000 italiani hanno dovuto abbandonare la loro terra natale nelle province – allora italiane – di Pola, Fiume e Zara, per sfuggire alle
persecuzioni e al processo di snazionalizzazione di quei territori da parte del regime jugoslavo instaurato dal maresciallo Tito.
Fu una vera “pulizia etnica”, messa in atto con una serie di massacri di civili e militari (molti gettati nelle foibe), iniziata in Istria e Dalmazia nel 1943 dopo l’armistizio dell’8 Settembre e condotta a termine dal Maggio 1945 in poi, quando le truppe della ex Jugoslavia invasero tutta la Venezia Giulia di allora fino alle porte di Udine.

MAGGIORI INFO

Categoria:

Informazioni aggiuntive

Peso 0.1 kg
0